L’Istituto “A. Degasperi” di Borgo Valsugana centro per l’orientamento universitario e l’aggiornamento

IMG 20200117 092033 31In questo anno scolastico si sono attivati due importanti percorsi culturali che hanno avuto un particolare riscontro e una grande partecipazione. Il primo è stato “Pensare la complessità”, nell’ambito dell’orientamento universitario e si è svolto in collaborazione con l’Ateneo di Trento. Hanno partecipato 220 studenti e 50 docenti. Assieme ad alcuni docenti universitari si sono analizzati ed esplorati in modo trasversale diversi aspetti della realtà. Si è parlato di Green economy, di Macchine che apprendono, di  Mindfulness e, infine, di Come si diventa terroristi.

Un secondo percorso di aggiornamento, “Pensare la contemporaneità”, è stato tenuto da docenti interni della scuola per riflettere su alcuni grandi temi del presente. Il corso si è svolto in collaborazione con la Biblioteca comunale di Borgo Valsugana e vi hanno partecipato 140 studenti e 120 docenti interni ed esterni. Si è parlato di  Guerra fredda, di Zygmunt Bauman, di Sessantotto e Eugenio Montale, di Strategia della tensione, di Dario Fo e dell’arte nel mondo contemporaneo.

L’Istituto Degasperi si presenta così come un importante centro di promozione culturale nella Valsugana Orientale, diventando un riferimento per molti studenti, docenti e genitori.

Pensiero in Evoluzione 2022

 

 

"La ricerca della salute"

  

3 nuove serate in diretta streaming dall'auditorium del Degasperi

 

depliant pensiero evoluzione 2022 1

depliant pensiero evoluzione 2022 2

 

 

Riparte online il ciclo di incontri "Pensiero in Evoluzione", l'appuntamento primaverile dell'Istituto A. Degasperi di Borgo Valsugana e della Cassa Rurale Valsugana e Tesino dedicato all'approfondimento di tematiche scientifiche, e quest'anno ha come filo conduttore le ricerche in atto nell’ambito di diverse discipline sul tema della salute.

 

"Il presente e il futuro di molte efficaci nuove terapie si basano su avanzamenti tecnologici importantissimi che derivano dalla ricerca scientifica e dalle sue applicazioni - sottolinea la coordinatrice del ciclo, professoressa Sonia Magnabosco - un mondo affascinante e molto concreto, che incide direttamente sulla salute delle persone. Scopriremo così come i modelli matematici siano in grado di orientare scelte pubbliche e individuali, come si passa dagli acceleratori di particelle alla cura dei tumori, come si riesce a rimettere a posto con un sistema "taglia e cuci" un DNA malato".

 

Un viaggio nella divulgazione scientifica che vede come appassionate protagoniste alcune brillanti docenti e ricercatrici. Si parte venerdì 1 aprile con Anna Cereseto, biologa e docente di Virologia Molecolare e Terapia Genica nel Corso di Laurea in Biotecnologie dell'Università di Trento, che guida un gruppo di ricerca del CIBIO che si occupa di editing genetico: si approfondirà l'utilizzo del sistema CRISPR, un vero e proprio bisturi di precisione in grado di agire sul DNA malato e curare difetti genetici. Da queste ricerche è nata, sempre a Trento, la startup Alia Therapeutics che tramite l'ingegnerizzazione del DNA porta avanti le ultime frontiere della terapia genica. Modererà l'incontro Antonio Casini, cofondatore e CTO di Alia.

 

L'8 aprile interverrà la fisica Catalina Curceanu, primo ricercatore dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), che dirige un gruppo di ricerca nel campo della fisica nucleare e quantistica presso i Laboratori Nazionali di Frascati: racconterà cosa sono e come funzionano gli acceleratori di particelle, strumenti in grado di fare moltissime cose, tra cui "sparare " sulle cellule tumorali in modo efficiente. Chiuderà il ciclo il 29 aprile Ilaria Dorigatti, matematica trentina, docente al Centre for Global Infectious Disease Analysis all'Imperial College di Londra, che fa parte del gruppo di ricerca che per primo a livello mondiale ha analizzato l'entità del rischio pandemico e ha elaborato modelli di analisi e di previsione del covid: si scoprirà come i numeri astratti della matematica possono fare la differenza concreta quando sono al servizio della salute.

 

Il ciclo "Pensiero in evoluzione", aperto a studenti, cittadinanza e appassionati di scienza, è organizzato dall'Istituto A.Degasperi di Borgo Valsugana insieme alla Cassa Rurale Valsugana e Tesino, con la collaborazione della Biblioteca Comunale di Borgo Valsugana e dell’Associazione Slow Cinema.

 

Ecco il link per collegarsi alla prima serata on line:

https://youtu.be/IhXYX-UPrFA

In viaggio con la memoria

 

La studentessa Matilda Luciani della classe 4BSA dell'Istituto ha partecipato dal 25 febbraio 2022 al 04 marzo 2022 al progetto educativo “Treno della memoria”, organizzato dall’associazione 'Terra del Fuoco Trentino', impegnata a valorizzare e dare spazio al ruolo della memoria come monito futuro per evitare di ripetere gli orrori del passato.

Dall’esperienza del viaggio è scaturito un interessante e significativo percorso di foto e immagini che sono visibili tramite questo link.

 

 

A commento di questa esperienza, riportiamo le parole della studentessa che ha vissuto e condiviso in questi giorni insieme a molti altri studenti e studentesse:

Sali e via, chiedendoti perché e per chi, per un viaggio che prima di arrivare a Cracovia non ti potevi neanche immaginare.

Una cosa la sai però: dal Treno della Memoria non si scende più dopo aver visto con i propri occhi quel "dipinto rigido".

Altri articoli...

Utilizziamo i cookie per rendere migliore la tua esperienza di navigazione sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Puoi cambiare le modalità di utilizzo dei Cookie in ogni momento maggiori informazioni