Dall'ebook al codice

Laboratorio di lettura

“Se si maneggiassero di più i libri che le armi, non si vedrebbero tante stragi, tanti misfatti e tante brutture”. Aldo Manuzio

 
 
 
 
 
 
 

Durante l'anno scolastico noi ragazzi della 1LS e 2SU abbiamo partecipato ad un "Laboratorio di lettura", proposto dalle nostre insegnanti di italiano, che si è svolto in diverse fasi.

In un primo momento abbiamo incontrato il dottor Massimo Libardi che ci ha esposto le possibilità offerte dalla biblioteca relativamente al prestito di libri in formato digitale attraverso l'iscrizione al sito "Media Library On Line" (MLOL). Ci è stato anche spiegato che il passaggio dal cartaceo al digitale sta avvenendo piú velocemente per quotidiani, riviste ed enciclopedie, mentre le altre tipologie di testi tendono a rimanere in forma tradizionale.

Successivamente abbiamo intrapreso un percorso di lettura che ci ha accompagnati durante tutto l'anno scolastico.

In un incontro a classi unite abbiamo scelto quattro temi che sarebbero stati argomento di lettura: il futuro, la droga, l'adolescenza e la musica.

Sul primo argomento gli studenti del Liceo Scientifico hanno letto "Fahrenheit 451" di Ray Bradbury e quelli di Scienze Umane "1984" di George Orwell.

Sulla droga sono stati letti rispettivamente "Io e te" di Niccolò Ammaniti e "Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino" di Christiane F.

Per le ultime due tematiche i romanzi scelti sono stati "Non dirmi che hai paura" di Giuseppe Catozzella e "Una chitarra per due" di Jordan Sonnenblick.

Al termine di ogni lettura ci incontravamo a classi unite per esporre le nostre letture ai compagni, riferendo la trama e le riflessioni, senza rivelare il finale per non togliere il piacere della scoperta a chi non avesse letto i libri presentati.

Il Laboratorio si è concluso con l'uscita didattica a Venezia per visitare la Biblioteca Marciana, dove ci aspettava la dottoressa Plebani per un approfondimento sui codici e le prime edizioni a stampa.

In classe avevamo seguito, in preparazione a questo incontro,delle lezioni riguardanti la storia del libro, dall'antichità al Rinascimento, e le sue diverse forme, dal papiro, ai codici, agli incunaboli e alle cinquecentine. A Venezia abbiamo potuto osservare direttamente e toccare con mano diversi volumi, due manoscritti e tre libri a stampa, tutti riguardanti la stessa opera: ad una classe sono state presentate le "Lettere a Lucilio" di Seneca, all'altra l' "Eneide" di Virgilio.

Il momento più significativo ci è sembrato quello dell'analisi in classe e del confronto con i compagni sui romanzi letti, perché abbiamo approfondito vari aspetti dei testi, cogliendone anche spunti per attualizzazioni e riflessioni sul presente. Inoltre abbiamo sperimentato l'esposizione dei contenuti di fronte ad un pubblico più ampio rispetto al gruppo classe.

La lettura è una passione che va coltivata e condivisa: per questo speriamo di poter proseguire con il “Laboratorio di lettura” il prossimo anno. Intanto, ci scambiamo consigli per le letture estive. 

 

foto gallery Biblioteca Marciana

 

Recensioni I ABLS
Recensioni II ASU
Traccia saggio Dante-Boccaccio
Saggio Dante-Boccaccio
Traccia saggio-articolo Nuove tecnologie
Saggio-articolo Nuove tecnologie
Traccia saggio Amicizia
Saggio breve sull'amicizia

 

Utilizziamo i cookie per rendere migliore la tua esperienza di navigazione sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Puoi cambiare le modalità di utilizzo dei Cookie in ogni momento maggiori informazioni