LEVI HENRIKSEN, Norvegian Blues

 

Nella giornata del 27 gennaio 2021 le studentesse della classe 5^A del Liceo delle Scienze umane Ilaria Campestrin, Elisa Cazzaro e Margareta Makuh hanno presentato in videoconferenza il libro dell’autore norvegese Levi Henriksen “Norvegian Blues” (Iperborea edizioni, Milano 2017). L’iniziativa rientra negli incontri dei Pomeriggi da romanzo che l’Istituto A. Degasperi organizza oramai da anni in collaborazione con la Biblioteca comunale.
L’incontro è stato particolarmente apprezzato dai partecipanti, in quanto sia il libro che l’autore sono una novità: per la prima volta si è presentata l’occasione di conoscere un autore norvegese contemporaneo che allarga gli orizzonti delle consuete letture, grazie anche alla casa editrice Iperborea che traduce e diffonde in Italia i testi degli autori nordici. Inoltre il contenuto del libro apre una prospettiva insolita sui temi della contemporaneità legati alla musica, una forma d’arte particolarmente cara ai giovani.
Dopo qualche notizia biografica sull’autore, le relatrici hanno descritto la trama collegando gli avvenimenti alla musica, simbolo di rifugio ma anche passione trascinante per i personaggi positivi del romanzo. La musica, infatti, si rivela una presenza costante nel romanzo sia come tematica sia come strumento di contatto e comprensione della realtà quotidiana. Le ragazze hanno sia letto alcuni estratti del romanzo e delle canzoni che propone sia hanno sottolineato l’abilità dell’autore a costruire descrizioni dello spazio attraverso la sensibilità musicale dei personaggi protagonisti.
Uno dei messaggi che è emerso è il fatto che spesso l’uomo contemporaneo, in questo mondo caotico in cui è bombardato da suoni ma soprattutto da rumori, difficilmente sa vivere nella dimensione dell’ascolto, che invece è richiesta a chi si accosta alla musica con curiosità e passione e a chi la pratica con i tempi dell’attesa e del sacrificio. Levi Henriksen ci invita a riappropriarci di questa dimensione che forse nei paesi nordici, avezzi ad un contatto più diretto con i suoni e il linguaggio della natura, è più facile recuperare. Le interpretazioni personali delle relatrici e il lavoro di analisi e comprensione del testo condotta in modo rigoroso e preciso hanno incuriosito molto il pubblico raggiungendo anche lo scopo dei pomeriggi dedicati alla lettura: invitare a leggere e a conoscere qualcosa di più di noi stessi grazie agli autori e ai libri che ci interpellano.

 

screenCapture 260285046 4034596465 0

Utilizziamo i cookie per rendere migliore la tua esperienza di navigazione sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Puoi cambiare le modalità di utilizzo dei Cookie in ogni momento maggiori informazioni