Quattro passi verso la storia

 

 

Quattro passi nella storia vorrebbe essere un utile strumento didattico di supporto allo svolgimento del Programma di Storia, anche nel tentativo di raccordare la trattazione della storia locale con quella della storia generale attraverso l’insegnamento […] per temi e problemi (Linee guida¸ pp.12-13). Il dott. Luca Girotto, esperto di storia della Prima guerra mondiale ed autore di numerose pubblicazioni, in un primo momento ci spiega, attraverso un’esposizione iconica, i principali avvenimenti bellici nel fronte della Valsugana (troppo spesso trascurato dalla storia ufficiale); la numerosa collezione di immagini (anche in alta quota e confrontate con le realtà dei nostri giorni) potrebbe suggerire un’interessante pluralità di spunti d’interpretazione multidisciplinare. Nella seconda parte, il dott. Girotto ci guida in un’interessante visita “virtuale” alla Mostra Permanente della Grande Guerra, illustrandoci, oltre ai cimeli, le funzionalità effettive della fabbrica di morte della Prima guerra mondiale.

 

Sono state prodotte due versioni. La prima, contiene immagini crude che potrebbero sì destare repulsione per la guerra, ma anche disturbare un pubblico impreparato. La seconda è stata censurata. Si lascia al docente la libera scelta, consigliando però di riservare la prima ad un pubblico adulto e consenziente. La durata è di un’ora e 14 minuti, ideale per due ore di lezione (anche a distanza) con eventuale presentazione o dibattito.

 

Il video Quattro passi verso la Storia, nato da un’idea del prof. Cristian Prai, è stato registrato nella primavera del 2021 soprattutto per ovviare alle difficoltà (in parte tuttora esistenti) nello svolgere visite guidate per cause ben note. Dal momento che non si poteva più fare la consueta (per il serale) uscita alla Mostra Permanente della Grande Guerra, si è pensato di invitare (virtualmente) il Museo al Degasperi.

 

Questo lavoro è stato realizzato nell’ambito del progetto approvato dal Collegio dei Docenti del Degasperi (in data 15 dicembre 2020, punto 3, allegato 4) denominato Quattro passi virtuali. Il nome è stato leggermente cambiato per evidenziarne l’aspetto multimediale, mentre il titolo del video è stato pensato perché gli edifici della Scuola e del Museo sono veramente contigui e anche perché le persone coinvolte nel progetto sono state quattro: prof. Cristian Prai (Italiano e Storia), ideazione, testi e Art direction; prof. Bruno Boscia (Informatica e Animazione digitale), progettazione, montaggio e Art direction; dott. Francesco Zecca (Personale Tecnico), progettazione, riprese e Art direction; prof. Lorenzo Mondini (Italiano e Storia), coordinamento. I partecipanti si sono limitati a considerare le ore impiegate come funzionali all’art. 25 ter.

 

Gli studenti che compaiono nelle immagini sono Martina Angeli, Martina Buffa (VSFM 2020-21) e Nicolò Fabbro (VSCT 2020-21). Non si è ritenuta opportuna la collaborazione e il coinvolgimento di altri studenti o di classi intere a causa del carattere particolare del corso serale che vede spesso adulti alle prese con problemi di lavoro e di orario. Le riprese sono state effettuate, in due momenti diversi per questioni tecniche, con un Iphone (di proprietà personale del cameraman) montato su un normale carrello della spesa, non involato al più vicino supermercato, bensì prestato dalla Scuola.

 

Link al video completo

 

Link al video oscurato (rimosse immagini forti)

Utilizziamo i cookie per rendere migliore la tua esperienza di navigazione sul nostro sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Puoi cambiare le modalità di utilizzo dei Cookie in ogni momento maggiori informazioni